Campania

Siani: Lamorgese, dovere trasmettere sua passione etica

Oggi l'anniversario dell'uccisione avvenuta nel 1985

(ANSA) - ROMA, 23 SET - "E' un preciso dovere di tutti noi tramandare alle nuove generazioni la passione e la tensione etica del giornalista Giancarlo Siani colpito dalla violenza camorrista per la sua instancabile attività di denuncia delle attività criminali, in particolare, dei clan Gionta e Nuvoletta, e per la sua opera di informazione e sensibilizzazione della società civile sui temi della legalità": lo sottolinea il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, nell'anniversario della sua vile uccisione avvenuta il 23 settembre 1985.
    "Il nome di Giancarlo Siani è indissolubilmente legato alla realtà di Torre Annunziata - città che due anni fa gli ha conferito la cittadinanza onoraria -, territorio particolarmente difficile in cui massimo è l'impegno della magistratura e delle forze di polizia, anche alla luce della recente recrudescenza criminale", prosegue la titolare del Viminale.
    Il ministro dell'Interno conclude ricordando come, proprio per dare un segno tangibile della presenza e dell'impegno dello Stato in un'area con una forte presenza criminale, abbia dato un convinto e energico impulso "al progetto di rifunzionalizzazione del plesso confiscato di Palazzo Fienga, ex vera e propria roccaforte del Clan Gionta, presso il quale verrà realizzata una cittadella della legalità interforze, dando così anche una viva testimonianza dell'intrinseco valore connesso al riutilizzo sociale dei patrimoni sottratti alla criminalità organizzata".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie