Campania

Bimbo morto: ancora fiori e peluche per Samuele

A giornalisti e social media, 'non fate sciacallaggio'

(ANSA) - NAPOLI, 19 SET - E' aumentato in via Foria, a Napoli, il numero di fasci di fiori, lumini, e piccoli pupazzi di peluche lasciati nel punto dove è precipitato venerdì scorso il piccolo Samuele.
    Settanta-ottanta persone sono di fronte a questo '"altarino' ed osservano senza parlare. I commenti sono pochissimi, quasi tutti di pietà verso la famiglia del bambino. Davanti agli oggetti, quasi a creare uno sbarramento, lo zio di Samuele, Luigi, 22 anni, ha messo di traverso il suo ciclomotore. Le fotografie non sono gradite ed un curioso fermo al semaforo su uno scooter, che scatta con cellulare, viene circondato ed invitato a cancellare l' immagine.
    Un cartello chiede a "curiosi e giornalisti" di "non fare sciacallaggio". Per una volta, nel mirino non c'è solo la stampa ma anche i social media, dove è stato pubblicato un breve video di Samuele che parlava forse con il domestico fermato il quale è gravemente indiziato di omicidio del piccolo.
    . All'omelia della messa principale, nella vicina chiesa di San Carlo all' Arena, affollata per la festività di San Gennaro, il celebrante non fa riferimento alla tragedia, ma la comunità è compatta nel dolore. Arriva una ragazza accompagnata dalla madre, vestita di nero a lutto e chiede di poter scambiare un piccolo pupazzo di peluche che ha portato con uno di quelli depositati davanti alla foto di Samuele. "Vuole metterlo davanti alla tomba del fratello - dice la donna - lo abbiamo perso 11 mesi fa". lo zio di Samuele fa cenno di sì con la testa. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie