Vaccini: hub Brigata Garibaldi, superata quota 100mila

Vescovo Caserta si congratula con militari e medici

(ANSA) - NAPOLI, 07 MAG - Con la vaccinazione di un'arzilla e sorridente nonnina, all'hub della Brigata Garibaldi di Caserta è stato raggiunto ieri sera il muro delle 100.000 dosi somministrate in 65 giorni, ovvero da quando il centro vaccinale è stato attivato (era il primo marzo). E oggi la simbolica soglia verrà superata abbondantemente, visto che ogni giorno all'hub dell'Asl di Caserta, gestito dal punto di vista logistico e organizzativo dai Bersaglieri della Brigata Garibaldi, si somministrano tra i 2500 e i 3000 vaccini.
    L'obiettivo però è migliorare i numeri giornalieri per mettere in sicurezza l'intera popolazione. Lo dice a chiare lettere il comandante della Brigata Bersaglieri Garibaldi Massimiliano Quarto. "Abbiamo la potenzialità di somministrare 4.000 dosi al giorno - spiega - ed è a questi numeri che dobbiamo arrivare.
    Stiamo riuscendo a garantire - aggiunge - una qualità ottimale del servizio all'utenza, con tempi di entrata e di uscita contenuti. Confermando questi standard, contiamo, grazie al lavoro sinergico, di aumentare il numero delle vaccinazioni giornaliere". Stamani, a "celebrare" il raggiungimento di quota 100mila vaccinazioni, è arrivato il Vescovo di Caserta Pietro Lagnese, che si è congratulato con medici e infermieri dell'Asl e con i soldati; mentre a suggellare il raggiungimento del primo importante obiettivo, è stata una foto con la presenza, tra gli operatori, del direttore generale dell'Asl di Caserta Ferdinando Russo. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie