Vaccini: appello all'Asl, vaccinate preti anziani e ammalati

Sono ospitati alla "Casa del Clero" che si trova a Capodimonte

(ANSA) - NAPOLI, 30 MAR - Sono 14 i sacerdoti anziani - tra cui diversi non più completamente autosufficienti - ospiti della Casa diocesana del clero di Napoli che attendono di essere vaccinati a domicilio. E in attesa del vaccino vi sono anche le suore insieme al personale laico provvedono a fornire assistenza.
    Il direttore della Casa del Clero, mons. Salvatore Ardesini, lo scorso mese di febbraio ha inviato una lettera appello al direttore generale dell'Asl Napoli 1, Croi Verdoliva, chiedendo che anche la struttura dove risiedono i sacerdoti anziani (che per decenni sono stati al servizio delle parrocchie) potesse essere "inserita tra quelle interessate alla priorità nelle vaccinazioni".
    La Casa del Clero è a ridosso della Basilica di Capodimonte.
    Fino ad oggi gli ospiti ed il personale sono stati sottoposti reiteratamente a tamponi molecolari. E risulta abbastanza complicato - anche in considerazione delle condizioni di salute - accompagnare gli ospiti pressi i diversi hub vaccinali della stessa Asl. Da qui l'appello inviato alla dirigenza dell'Azienda sanitaria locale di Napoli. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie