Premi: assegnati gli Anct 2020, incoraggiamento per teatro

Proclamazione dal Mercadante di Napoli su pagina fb dei critici

(ANSA) - NAPOLI, 05 DIC - Sono 15 i premi assegnati quest'anno dall'Anct (Associazione nazionale dei critici di teatro), a cui si aggiungono il "Paolo Emilio Poesio" alla carriera a Milena Vukotic, ed i due premi 'gemellati' con le riviste Hystrio e Catarsi-Teatri delle diversità. La proclamazione online si è svolta oggi dal Teatro Mercadante di Napoli sulla pagina Fb Anct (https://www.facebook.com/groups/244926578936350). Con l'attribuzione dei Prem l'Associazione "ha espresso tutto l'incoraggiamento e l'apprezzamento al lavoro delle produzioni teatrali, di attrici, attori, registi, drammaturghi e di quanti concorrono con il loro lavoro alla realizzazione degli spettacoli teatrali". Giulio Baffi, presidente Anct, ha ringraziato il Teatro Nazionale di Napoli e i soci. Come ogni anno Baffi ha ringraziato Santuzza Calì che donò il disegno diventato simbolo del Premio, e "tutti coloro che lavorano perché il teatro viva e ritorni ad essere un grande spazio d'incontro".
    I premiati sono lo spettacolo 'A cirimonia messo in scena ed interpretato da Enzo Vetrano e Stefano Randisi lavorando (su testo di Rosario Palazzolo); l'attrice Roberta Caronia; l'attore Giovanni Franzoni; il regista Jacopo Gassmann; l'attrice Mariangela Granelli; l'attore e regista Antonio Latella; il regista Leonardo Lidi; Misericordia di Emma Dante; lo scenografo Antonio Panzuto; Puteca Celidonia, Compagnia teatrale creata da sei giovani attori formati alla Scuola del Teatro Stabile di Napoli; il regista Benedetto Sicca; il coreografo Luca Silvestrini; il Teatro delle Ariette; il gruppo Teatro dei Gordi; il Festival Tutti matti per Colorno. Il Premio Hystrio-Anct 2020 è stato assegnato a La Corte Ospitale di Rubiera. Il Premio Catarsi- I teatri delle diversità-Anct 2020, infine, è stato assegnato a Lech Maria Raczak regista e drammaturgo,co-fondatore del Teatr Osmego Dnia nel 1964 a Poznan scomparso a gennaio, e a Ulisse o i colori della mente del Teatro Popolare d'arte nel carcere di Gorgona in un tutt'uno per lo spettacolo, i protagonisti, il maestro guida/regista Gianfranco Pedullà, il direttore del carcere, Carlo Mazzerbo.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie