Sisma Irpinia: Protezione civile Campania ricorda vittime

Una serie di card social per ricordare quei 90 terribili secondi

(ANSA) - NAPOLI, 23 NOV - A partire da questa sera alle ore 19.34, Regione Campania e Protezione civile regionale dedicano una serie di "card" social alla memoria delle vittime del terremoto che quarant'anni fa in 90 terribili secondi devastò l'Irpinia e buona parte della Campania, colpendo anche le regioni limitrofe.
    Una campagna che vuole essere un modo per non dimenticare quel sisma, i drammatici ritardi da cui poi scaturì il moderno sistema di Protezione civile ma anche per accresce la consapevolezza del rischio e la resilienza della comunità.
    Seguendo il claim "La Protezione civile sei anche tu" i post partono dalla rilevazione sismica della scossa in memoria delle vittime, dei feriti, dei senzatetto per poi ricordare le figure emblematiche per il cambio di passo nel sistema dei soccorsi alla popolazione: l'allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini e il Commissario Zamberletti, considerato il fondatore della moderna Protezione civile.
    Si analizzerà poi l'attuale sistema basato innanzitutto sul volontariato, la vera forza del modello attuale.
    Per seguire la campagna dedicata al #terremoto80, #laprotezionecivileseianchetu è possibile collegarsi alla pagina Fb della Regione Campania e della Protezione civile della Regione Campania (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie