Whirlpool: de Magistris, spente luci, città in lutto

Chiusura non ammissibile, soprattutto durante pandemia

(ANSA) - NAPOLI, 30 OTT - "Abbiamo spento le luci perché la città è in lutto". Lo ha detto il sindaco su Napoli, Luigi de Magistris, parlando in una piazza Municipio completamente al buio in segno di solidarietà ai lavoratori Whirlpool di via Argine.
    Una chiusura che - ha affermato il sindaco - "non era ammissibile in line generale e ancor più in questo momento di pandemia. È inammissibile non si possa portare a casa con successo una battaglia che è di tutta la città, che i lavoratori hanno portato avanti con grande dignità. Stiamo parlando - ha ricordato - di 400 dipendenti, 400 famiglie e 1000 dell'indotto". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie