Whirlpool: operai lasciano autostrada, si spostano in città

Proclamate anche otto ore di sciopero

Si stanno spostando verso il centro della città i lavoratori della Whirlpool che hanno bloccato questa mattina lo svincolo autostradale che lambisce lo stabilimento di via Argine. La decisione è stata assunta alla luce dell'incontro con il prefetto di Napoli, il quale ha annunciato ai lavoratori un comunicato, previsto in giornata, da parte del presidente del Consiglio, nel quale si informa di un imminente incontro con l'amministratore delegato di Whirlpool Corporation, Marc Bitzer. "Abbiamo ringraziato il prefetto per la sensibilità che ha avuto nei nostri confronti - ha affermato un delegato della Rsu parlando ai manifestanti - ci ha letto le lettere che ha inviato a Conte, Lamorgese e Patuanelli. Ci ha comunicato che oggi ci sarà un comunicato stampa del presidente del Consiglio in cui si annuncia un incontro con l'amministratore delegato della Whirlpool. Noi abbiamo risposto che va bene questo primo passaggio, sgomberiamo l'autostrada ma saremo in città a manifestare fin quando non arriva un messaggio certo".

La protesta rientra nelle iniziative di lotta contro la chiusura dello stabilimento prevista per sabato prossimo, 31 ottobre.
    Oggi i lavoratori stanno effettuando otto ore di sciopero proclamate dalle organizzazioni sindacali di categoria per sollecitare il governo ad un intervento deciso sulla multinazionale per scongiurare la cessazione delle attività produttive. 
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie