Bimbo Napoli:famiglia chiede rispettoso silenzio a media

Lo rendono noto i legali Maurizio Sica e Lucilla Longone.

(ANSA) - NAPOLI, 01 OTT - "La famiglia comprende il difficile lavoro di tutti gli organi di comunicazione ma, in questo momento di grande dolore, chiede un rispettoso silenzio". Chiede riservatezza ai media, la famiglia del bimbo di 11 anni che la notte tra lunedì e martedì scorsi, a Napoli, si è tolto la vota lanciandosi dal balcone di casa. A rendere noto l'appello sono i legali che stanno assistendo la stimata famiglia di professionisti napoletani travolta dall'immane tragedia, gli avvocati Maurizio Sica e Lucilla Longone. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie