Muore durante la riabilitazione, 7 indagati

Procura apre fascicolo ipotizzando omicidio colposo in concorso

(ANSA) - NAPOLI, 24 SET - Era entrato in clinica per una riabilitazione post frattura e ne è uscito con una grave setticemia che, alla fine, gli è stata fatale: la Procura di Napoli ha iscritto 7 sanitari nel registro degli indagati ipotizzando il reato di omicidio colposo in concorso. Lo rende noto lo Studio3A. Le indagini sono scattate dopo la denuncia ai carabinieri dei familiari della vittima, un uomo di 92 anni, A.
    P., deceduto lo scorso 13 settembre. Il pm Stella Castaldo ha disposto il sequestro delle cartelle cliniche e l'autopsia. Il 92enne, lo scorso 17 luglio, è rimasto vittima di una caduta domestica che gli ha causato la frattura del femore. Il 20 luglio è stato stato operato, nel reparto di Ortopedia del Cardarelli. Tre giorni dopo è stato ricoverato per la riabilitazione nella Clinic Center di Fuorigrotta ma lì le sue condizioni sono peggiorate e il 30 agosto è stato trasportato d'urgenza al CTO dov'è giunto in codice rosso. I medici gli hanno riscontrato un gravissimo shock settico. La terapia d'urto è riuscita a stabilizzarlo, ma il quadro clinico era pregiudicato e il 13 settembre è spirato. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie