Dai genitori di Mattia spese a bisognosi

Alimenti, mascherine e disinfettanti ai poveri di Montesanto

(ANSA) - NAPOLI, 28 MAR - Francesco e Simona il negozio a Salita Tarsia lo hanno chiuso il 3 marzo, prima del DCPM.
    "Vendiamo articoli per teenagers - racconta Simona, 38 anni - e non ci sembrava giusto attirarli in strada. Così abbiamo abbassato la saracinesca e ci siamo messi a consegnare spese nel quartiere". Simona Marrazzo e Francesco Fagnoni sono i genitori di Mattia, un bambino di 7 anni e mezzo morto di una rara malattia genetica nel 2015, commuovendo la città. Un grande murales lo ricorda al Rione Pignasecca. Hanno fondato la "Mattia Fagnoni Onlus", per le famiglie di bimbi con malattie incurabili. "Dalla metà di marzo abbiamo consegnato offerte di 150-200 euro alle famiglie che assistiamo. Abbiamo distribuito 500 mascherine. Poi hanno cominciato ad arrivarci messaggini di sconosciuti, e così da 3 giorni abbiamo cominciato a consegnare spese". Come scegliete? "Basta una telefonata per capire chi ne ha bisogno. Alcuni ci dicono che non hanno più cibo. Le istituzioni ci hanno abbandonati e l' unica è aiutarsi a vicenda".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie