MANN, ora il game Father parla napoletano

Oltre 4 milioni di download, dieci lingue, in autunno il sequel

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Parla anche in lingua napoletana e avrà un sequelnell'autunno 2020 il videogioco "Father&Son" prodotto dal MuseoArcheologico Nazionale di Napoli e già scaricato (gratuitamente)oltre 4 milioni di volte in 97 paesi. A tre anni dal debutto diquello che sembrava solo un primo esperimento italiano nelrapporto games - musei ed è diventato un caso-scuola. "Lavorareoggi sulla digitalizzazione e l'innovazione dei Musei,fortemente voluta e sostenuta dal Mibact, vuol dire lavorareanche sul gaming - sottolinea Paolo Giulierini, direttore delMANN - farlo nella difficilissima situazione attuale, che haimposto una forte accelerata in questo senso all'intera societàitaliana, ci motiva sempre di più.
    Credo, che prodotti comeFather&Son possano essere utilizzati con profitto anche allascuola digitale''. Realizzato da "Tuo Museo", da domani su Google Play, ed aseguire su App Store, sarà possibile quindi accedere anche laversione in napoletano del videogioco. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie