Sardine, espulso uno dei leader a Napoli

'Cacciato con un click, non è democrazia. Al Sud non funzionano'

(ANSA) - NAPOLI, 19 FEB - La manifestazione delle Sardine di ieri a Napoli, chiusa bruscamente e senza che il portavoce Mattia Santori sia intervenuto denunciando in seguito l'occupazione del palco da parte di alcuni esponenti di Potere al Popolo e dei centri sociali "più duri e puri", porta delle scorie anche all'interno del movimento napoletano.
    Uno degli animatori della prima ora del movimento a Napoli, Bruno Martirani, intervenuto ieri sul palco in maniera critica, denuncia di essere stato estromesso dalla pagina Facebook delle Sardine e dalla chat di gruppo. E dà la sua versione dei fatti rispetto alla serata: "Santori doveva intervenire dal palco ma ha preferito non mostrarsi per il flop di piazza. Tornato deluso dall'evento sono stato cacciato dal gruppo e dalla pagina delle Sardine che io stesso avevo creato. In contemporanea sono stato cacciato con un click: espulso da una chat Whatsapp e dal fenomeno Sardine in pochi secondi. Non è questo il modo di cambiare la politica. A Sud le Sardine non funzionano".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie