Marchionne, Panda via da Pomigliano

Stabilimento ha capacità fare altre auto. Gm meno desiderabile

(ANSA) - GINEVRA, 7 MAR - "La Panda andrà altrove, ma non ora, intorno al 2019-2020. Lo stabilimento di Pomigliano ha la capacità di fare altre auto". Lo ha annunciato l'amministratore delegato di Fca, Sergio Marchionne, che al Salone dell'Auto di Ginevra ha promosso l'accordo con cui Psa ha acquistato la tedesca Opel. "È un passo nella giusta direzione, capisco le ragioni che hanno portato a unire i due business. È un impegno a lungo termine per trovare benefici per entrambe. Un buon pacchetto, un buon accordo, anche se difficile da mettere insieme".
    Il manager, che ha escluso la vendita di qualche brand del Gruppo Fca, non chiude la porta a Gm, anche se "non si è mai aperta". "Potrei bussare di nuovo o bussare ad altre porte. Se utile per il business lo farei", ha aggiunto Marchionne, precisando però che una fusione con Gm ora "è meno desiderabile". Quanto alla Joint venture con Psa, l'ad Fca ha annunciato "una call entro settembre per riprenderci tutto".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie