Gomes, c'è Pasolini nei registi di oggi

Laceno d'Oro premia cineasta portoghese che racconta la crisi

(ANSA) - AVELLINO, 10 DIC - "Pasolini è dentro tutti i registi di oggi, anche se non ne hanno coscienza. Io ce l'ho".
    Miguel Gomes, autore lusitano di 'Le Mille e una Notte - Arabian Nights', fiaba tra poesia e denuncia in un Portogallo oppresso dalla Troika, arriva al 41/o Laceno d'Oro, il festival fondato e amato proprio da Pasolini che nell'Irpinia vide il verde del suo Friuli. A Gomes, che stupì il mondo a Cannes 2015 con la sua opera pasoliniana di sei ore, distribuita poco e male in Italia quest'anno, va il premio "Giacomo d'Onofrio" in memoria dell'intellettuale che insieme al poeta e ad un gruppo di cinefili locali fondò il Laceno. Il suo prossimo film sarà ispirato a un testo del 1902 'Brasile ignoto di Euclides da Cunha' sulla guerra civile del 1896-1897. "La mia missione è recuperare la poesia di Pasolini, l'idea che aveva del cinema ma anche della cultura popolare".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie