Donna trovata morta a Cosenza, forse è stato malore

Non trovate tracce evidenti di ferite. Sarà fatta autopsia

(ANSA) - COSENZA, 12 MAG - Perde consistenza l'ipotesi che Mirella Spadafora, la donna di 68 anni il cui cadavere è stato trovato nel pomeriggio nel suo appartamento in via Sybaris, nei pressi di via degli Stadi a Cosenza, sia stata uccisa. Al termine del sopralluogo effettuato dai militari del reparto investigazioni scientifiche dei carabinieri e del medico legale, infatti, tra gli investigatori si sta formando la convinzione che forse è stato un malore. Sul corpo non sono stati trovati segni evidenti di violenza. Inoltre il fatto che l'appartamento apparisse a soqquadro - che aveva indotto a pensare ad un tentativo di rapina finita male - è stato ridimensionato dagli accertamenti compiuti dai carabinieri che hanno evidenziato che in casa non manca niente e che la vittima, che viveva da sola, avrebbe avuto delle piccole manie tutte sue. Il disordine, quindi, non sarebbe stato provocato da un esterno. Inoltre non sono stati trovati segni di effrazione sulla porta. Anche i vicini hanno riferito ai carabinieri di non avere sentito rumori sospetti.
    Il corpo di Mirella Spadafora, separata e con un figlio che vive fuori dalla Calabria, è stato trovato nel pomeriggio da alcuni parenti che non sentendola da alcuni giorni si sono recati a casa sua. Per poter entrare hanno chiamato i vigili del fuoco che hanno aperto scoprendo il corpo.
    Il magistrato della Procura di Cosenza Sul corpo dell'anziana sarà comunque effettuata l'autopsia. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie