Covid: ospedale Reggio Calabria,arriveremo a 120 posti letto

'Problema carenza è personale, in corso campagna reclutamento'

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 30 OTT - Si lavora alacremente nel Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria per fronteggiare un possibile aumento di casi da covid-19, cosi come prospettano da giorni i membri del CTS nazionale.
    "Abbiamo già predisposto, oltre al reparto di malattie infettive, che è dedicato già per sua mission a questo tipo di patologia, una pneumologia anti-covid-19 ed una seconda malattie infettive. In questo momento abbiamo attrezzato più di 70 posti letto" ha detto all'ANSA il direttore sanitario del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria, dr. Salvatore Costarella. Nel dettaglio, si tratta di 16 posti letto in pneumologia, 20+24 nei due reparti di malattie infettive, ed altri 20 posti letto anti-covid19.
    "Abbiamo già effettuato una prima road-map riguardante l'eventuale impennata di contagi - sottolinea il Ds del Gom - con l'ipotesi di un reparto da 20 posti letto da affiancare a quello della terapia intensiva che ha già 28 posti letto.
    Complessivamente arriveremo a circa 120 posti letto. Il che ci permetterà di tenerci pronti per un eventuale nuovo picco. Ma al di là delle soluzioni logistiche, quello che ci preoccupa è la carenza di personale per far funzionare questi posti. In questo momento stiamo fronteggiando la situazione con il trasferimento di medici, infermieri ed Oss da altri reparti, e chiudendo qualche attività. È già in corso una campagna di reclutamento, per reperire altri Oss, infermieri e medici dedicati in questa patologia. Le procedure di selezione sono in corso. Non è facile trovare in giro questo tipo di personale. In assenza di personale nuovo andremmo sicuramente in crisi negli altri reparti". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie