1 Maggio,a Carfizzi Festa di riflessione

Cerimonia dediata alla riflessione nell'area della Montagnola

(ANSA) - CARFIZZI (CROTONE), 1 MAG - Niente corteo e niente partecipazione popolare. Una festa inconsueta, in tempi di coronavirus, quella del 1 maggio alla Montagnola di Carfizzi, luogo di ritrovo che, da oltre un secolo, ospita un raduno in occasione della Festa dei Lavoratori. Una festa dedicata alla riflessione, ai tanti lavoratori impegnati negli ospedali, alle forze dell'ordine, a quanti, in questi mesi di emergenza, non hanno fatto mancare assistenza, vicinanza e hanno contribuito a far conservare una parvenza di normalità.
    Il pensiero va anche a chi in questi mesi ha perso il lavoro, a chi sta pagando e pagherà per questa emergenza sanitaria, piccole e medie imprese, operai, lavoratori stagionali. Il presidente della Provincia di Crotone Giuseppe Dell'Aquila e il sindaco di Carfizzi Mario Antonio Amato si sono recati, come ogni anno, in questo luogo simbolico "perché oggi più di ieri - riporta una nota della Provincia di Crotone - è necessario difendere i diritti dei lavoratori, si deve difendere il lavoro".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie