'Ndrangheta:paese contro divieto, annullata processione

Malumori per statue a protezione civile, vescovo celebrerà messa

Le processioni dell'Affruntata di Sant'Onofrio e Stefanaconi, nel vibonese, vengono commissariate contro le presunte infiltrazioni della 'ndrangheta e la popolazione, fortemente contrariata, si ribella e annulla la cerimonia religiosa. Dopo una lunga giornata convulsa e piena di tentativi di mediazione alla fine è stato deciso che a Sant'Onofrio la processione dell'Affruntata quest'anno non si farà e sarà sostituita da una messa celebrata dal vescovo di Mileto, mons. Luigi Renzo. Il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica di Vibo Valentia aveva deciso il "commissariamento" delle due processioni dell'Affruntata, la sacra rappresentazione della rivelazione del Cristo alla Madonna dopo la Resurrezione, disponendo che il trasporto delle statue in spalla doveva essere fatto dai volontari della protezione civile. Questa scelta però non è piaciuta alle popolazioni dei due Paesi e nemmeno al Vescovo il quale non ha esitato ad affermare che "queste decisioni spettano a noi ed invece sono stato completamente bypassato". "La popolazione - ha aggiunto il Vescovo - si è ribellata all'imposizione che fosse la protezione civile a portare le statue. E proprio perché il paese è in fermento si è deciso di non fare la processione ed io mi recherò a celebrare la messa di Pasqua"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie