Basilicata

Carabinieri: ricordato 31/o anniversario morte brg Cezza

Ferito mortalmente il 17 luglio 1990, nella villa di Melfi

(ANSA) - MELFI, 22 LUG - Una "solenne commemorazione" si è svolta oggi nella villa comunale di Melfi (Potenza) in ricordo del brigadiere dei Carabinieri Antonio Cezza, che vi fu ferito mortalmente da un uomo armato di fucile il 17 luglio 1990.
    Cezza, che morì in ospedale cinque giorni dopo, nonostante fosse libero dal servizio, era intervenuto nella villa dopo la segnalazione di una rissa e affrontò per primo l'uomo armato: il militare era nato a Cursi (Lecce) il 15 febbraio 1964: per il suo atto eroico gli fu conferita la medaglia d'argento al valoro militare alla memoria.
    Alla cerimonia hanno partecipato Giovanni e Giuseppe Cezza, padre e fratello del brigadiere, e il tenente colonnello Maurizio Laurito, in rappresentanza del comandante provinciale Carabinieri di Potenza. Una corona è stata deposta vicino alla stele che, nella villa, ricorda il brigadiere Cezza; successivamente, monsignor Ciro Guerra ha celebrato una Santa Messa nella chiesa del Sacro Cuore. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie