Peculato: 407mila euro a moglie e zio

Il funzionario del Comune di Gorgoglione è stato già licenziato

(ANSA) - MATERA, 05 MAG - La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Matera ha notificato l'avviso di conclusione di indagini preliminari a un ex funzionario del Comune di Gorgoglione (Matera), accusato di peculato e falso ideologico, e licenziato nei mesi scorsi. L'uomo, dal 2010 al 2020, attraverso la emissione di 34 falsi mandati di pagamento su conti intestati alla moglie e a uno zio, si sarebbe impossessato di 407 mila euro. Le indagini della Polizia sono cominciate dopo la denuncia presentata dal sindaco, Carmine Nigro. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        ANSAcom

        La salute naturale del bambino di Vitalia Murgia (ANSA)

        Tosse e febbre nei bimbi, genitori in ansia per l'autunno

        In 'La salute naturale' pediatra risponde a dubbi più frequenti



        Modifica consenso Cookie