Covid: particolato atmosferico può favorire la diffusione

La ricerca di un docente dell'Università della Basilicata

(ANSA) - POTENZA, 12 GEN - Il particolato atmosferico può favorire la diffusione aerea del Covid-19 nei luoghi chiusi: è quanto emerge da uno studio realizzato da Paolo Di Girolamo, docente nella Scuola di Ingegneria dell'Università della Basilicata, e pubblicato sulla rivista scientifica "Bulletin of Atmospheric Science and Technology".
    Nella ricerca - secondo quanto reso noto dall'ufficio stampa dell'Ateneo lucano - sono stati analizzati "i dati epidemiologici e di inquinamento da particolato nelle 110 province italiane durante la prima ondata della pandemia. Nello specifico, è stata eseguita un'analisi statistica per correlare il tasso di infezione e mortalità, nonché il tasso di mortalità tra i contagiati, con le concentrazioni del particolato atmosferico di tipo Pm10". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030


      ANSAcom

      Federbeton, per ripartenza Italia investire in infrastrutture (ANSA)

      Federbeton, per ripartenza Italia investire in infrastrutture

      Federazione, con rete efficiente ricchezza nazionale a +20%


      Federbeton, in 3 anni investiti 110 mln euro in sostenibilità (ANSA)

      Federbeton, in 3 anni investiti 110 mln euro in sostenibilità

      Il nuovo rapporto della filiera del cemento e calcestruzzo


      La salute naturale del bambino di Vitalia Murgia (ANSA)

      Tosse e febbre nei bimbi, genitori in ansia per l'autunno

      In 'La salute naturale' pediatra risponde a dubbi più frequenti



      Modifica consenso Cookie