Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Disabilità: Locatelli firma Carta Diritti persone con sclerosi

Disabilità: Locatelli firma Carta Diritti persone con sclerosi

Dopo aver ricevuto Aism, "passo fondamentale verso inclusione"

ROMA, 11 gennaio 2023, 16:11

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il ministro per le Disabilità, Alessandra Locatelli, ha firmato oggi la Carta dei Diritti delle persone con sclerosi multipla e patologie correlate definendo "un passo fondamentale verso l'inclusione delle persone con sclerosi multipla e più in generale delle persone con disabilità". "Nella Carta dei diritti per le persone con sclerosi multipla di AISM, che oggi ho sottoscritto - spiega Locatelli - sono declinati valori e principi universali con una visione trasversale e di semplificazione che guida il mio personale approccio di azione rispetto agli ambiti della disabilità e di malattie come la sclerosi multipla. Oggi più che mai, tutti insieme abbiamo il compito di dare voce a chi convive con una disabilità, consolidando quelle alleanze e relazioni che consentono di essere concretamente al loro fianco. Garantire alle persone più fragili il diritto ad avere la migliore qualità di vita possibile è doveroso e necessario, ed è un impegno che rinnoviamo anche con la firma di questo strumento".
    La Carta dei Diritti è stata lanciata nel 2014 e contiene 10 i diritti che vanno dalla salute, alla ricerca, all'autodeterminazione, all'inclusione, al lavoro e partecipazione attiva all'educazione e formazione, all'innovazione, semplificazione e informazione. Un "vero e proprio decalogo" dei diritti delle persone con SM e delle altre patologie similari e che vale anche per i loro familiari e caregiver.
    "Con il ministro Locatelli abbiamo condiviso l'impegno di Aism e della sua Fondazione sui temi legati alla disabilità, nel contesto europeo, nazionale, regionale e nei singoli territori.
    Un impegno quotidiano, fatto di prossimità, di storie di persone, di lavoro concreto sui temi della salute, inclusione, ricerca, lavoro, educazione, che rappresenta un valore a disposizione delle istituzioni e dell'intera comunità per cambiare la realtà delle persone con disabilità e con SM in Italia e non solo - dice Francesco Vacca, presidente di Aism - Caregiver, non autosufficienza, legge delega, vita indipendente, sistema dei dati, integrazione socio sanitaria, tra i tanti punti trattati, su cui portare avanti il lavoro congiunto, anche nel quadro delle reti di riferimento e dei contesti istituzionali in cui Aism e la sua Fondazione Fism già operano.
    Una firma davvero importante della carta dei diritti delle persone con SM e patologie correlate, che diventa ancora di più strumento a disposizione di tutti".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza