A2A, in Costituzione la necessità dello sviluppo sostenibile

Evento con Flick e Fridays for future su riforma dell'articolo 9

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 06 DIC - La riforma dell'articolo 9 della Costituzione, che ha introdotto la tutela dell'ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi nella Carta e il principio di equità inter-generazionale, "implica la necessità di uno sviluppo sostenibile e impone un ripensamento dei paradigmi istituzionali e giuridici e del fare impresa". A2a ha dedicato a questo tema l'evento "Nell'interesse delle future generazioni" in collaborazione con la Fondazione per lo sviluppo sostenibile e Giffoni Innovation Hub.
    All'evento viene approfondito un paper realizzato con la collaborazione del giurista Francesco Clementi, professore di Diritto Pubblico dell'Università la Sapienza, e si svolge un dialogo, sulle implicazioni di questa riforma, tra istituzioni, giovani, mondo accademico e aziendale, dal presidente emerito della Corte Costituzionale, Giovanni Maria Flick, fino al rappresentante di Fridays For Future Italia Filippo Sotgiu e ai ragazzi di Giffoni Innovation Hub.
    Intervengono, tra i relatori, anche il presidente di A2A Marco Patuano e il presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile, Edo Ronchi. "Con il nuovo testo il legislatore ha introdotto una chiave prospettica grazie all'inserimento della formula 'anche nell'interesse delle future generazioni' che per A2A rappresenta il coronamento giuridico di una direzione ormai diventata identitaria: la scelta di definirsi una Life Company", si legge in una nota della società. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA