Lavoro: D&I Hub, best practice delle aziende per inclusione

Evento a Lanterna Fuksas, da un'idea di Core con Luiss.

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 30 NOV - Mettere a sistema le innovazioni e le best practice delle aziende per riflettere sui temi di diversità e inclusione nel mondo del lavoro: questo il focus dell'evento organizzato Diversity & Inclusion Hub, nato da un'idea di Core con il contributo del partner accademico Luiss Business School.
    Il dibattito, alla Lanterna Fuksas di Roma, ha coinvolto istituzioni, stakeholder, associazioni di riferimento e aziende su temi come: pari opportunità in ambito STEM, imprenditorialità femminile, gender balance e politiche Hr, digital divide e inclusione sociale e lavorativa dei soggetti vulnerabili. "Un tema importantssimo", ha commentato il sottosegretario del Lavoro e delle Politiche sociali, Claudio Durigon, che si è concentrato sulla disablità: "Una società che guardi al 2050 deve avere una visione diversa, si possono mettere in campo azioni e attività non solo assistenziali".
    Diversità e Inclusione "sono dimensioni rispetto alle quali è molto importante formare i nostri giovani. Luiss lavora su questi temi da anni, creando percorsi per affiancare al Life long learning la capacità di essere sensibili al Life large learning, cioè l'opportunità attraverso la conoscenza dell'altro", afferma il direttore generale LUISS Guido Carli, Giovanni Lo Storto.
    Durante l'evento, sono state condivise best practice delle aziende sul tema D&I. Ad esempio Inwit, che ha costituito un team D&I al quale contribuiscono persone di tutti i dipartimenti e ha redatto la policy D&I, approvata dal Cda. O il progetto Women in Motion (Wim) di Fs, attraverso cui 100 mentor donne - ma da quest'anno anche uomini - hanno visitato 100 scuole e università per raccontare realtà la tecnico industriale del gruppo e attrarre giovani. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA