Industria:Tagliacarne,imprese familiari più digitali e green

Oltre 80% aziende tra 5 e 499 dipendenti è familiare

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 07 FEB - Le imprese manifatturiere italiane tra i 5 e i 499 dipendenti sono nell'80% dei casi aziende familiari mentre appena il 9% fa ricorso a manager esterni. E' quanto emerge da uno studio dell'Istituto Tagliacarne sul capitalismo familiare secondo il quale le imprese familiari sono in media più digitalizzate e green. Secondo lo studio che ha interessato un campione di 3mila imprese, Il 18% delle aziende a proprietà familiare ha investito in tecnologie 4.0 tra il 2017 e il 2020, contro il 15% delle altre realtà produttive. Una propensione ad innovare che sale al 22% quando la gestione è affidata a un manager esterno.
    Il family business si rivela inoltre maggiormente attento ai temi della sostenibilità con il 27% che ha già realizzato investimenti verdi nel periodo 2017-2019 contro il 24% delle altre attività imprenditoriali. Il 18% conta di investire in green entro il 2023 contro il 12% delle imprese non familiari.
    L'imprenditoria familiare italiana - si legge nello studio - è una realtà che riguarda 4 imprese su 5: nel 2020 si contano oltre 108mila imprese manifatturiere di proprietà familiare su 130mila complessive. È al Nord che si insidia il 62% del family business industriale, mentre il 21% è al Centro e il 17% al Sud.
    Solo il 9% di queste imprese fa ricorso a manager esterni per competere sui mercati ma sono in particolare le aziende di medio grandi a essere maggiormente propense ad affidarsi ad una guida esterna (il 18%).
    "Le imprese familiari - ha sottolineato il direttore generale del Centro Studi Tagliacarne, Gaetano Fausto Esposito - sono un valore per il nostro Paese e rappresentano un aspetto importante di competizione del nostro sistema imprenditoriale, in particolare quando si accompagnano a un management esterno". La spinta alla digitalizzazione e al green delle imprese familiari che fa uso di management esterno - conclude la ricerca - si riflette positivamente anche sulla ripresa economica: le imprese di famiglia con manager reperiti sul mercato prevedono nel 70% dei casi di ritornare ai livelli produttivi pre-Covid entro il 2022, contro il 60% di quelle sempre familiari e con manager familiari, e il 63% delle imprese non a proprietà familiare.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA