Giovannini, crisi violenta, ora misure per 'rimbalzo' Italia

ASviS, semplificazioni e digitale per ripensare modello sviluppo

Redazione ANSA ROMA

 - "Una crisi dagli effetti così violenti deve portare a un ripensamento profondo del modello di sviluppo e a un cambiamento di molte politiche rispetto al periodo pre-Covid-19. Servono subito misure orientate a far "rimbalzare avanti" il Paese, scongiurando il semplice ritorno al passato, e a prepararsi ad affrontare shock futuri". Così il portavoce dell'ASviS, Enrico Giovannini che presenta il nuovo Rapporto dell'Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) "Politiche per fronteggiare la crisi da COVID-19 e realizzare l'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile". ASviS indica alcune azioni prioritarie che dalla semplificazione amministrativa all'accelerazione delle transizione digitale, all'incremento delle infrastrutture culturali per fronteggiare la crisi da Covid-19 "riorientando il modello di sviluppo e perseguendo con determinazione l'attuazione dell'Agenda 2030, per rafforzare il sistema socioeconomico e rendere il Paese meno vulnerabile a shock futuri". "Il Rapporto di oggi - sottolinea il presidente dell'ASviS Pierluigi Stefanini - analizza gli effetti della crisi sui singoli obiettivi dell'Agenda 2030 e propone azioni, sia trasversali sia specifiche, a favore dello sviluppo sostenibile in tutte le sue dimensioni (economiche, sociali, ambientali e istituzionali), che potrebbero essere utilizzate dal Governo per disegnare le politiche orientate a fronteggiare l'emergenza economica e sociale, nonché per disegnare quelle per il rilancio del Paese". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA