Ciclovie, 110.000 euro di indotto annuo per ogni chilometro

Fiab, ogni euro investito ne frutta 3,5 al territorio

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 15 GIU - Ogni euro investito in una ciclovia ne rende 3,5 al territorio, ogni chilometro di percorso ciclabile genera un indotto annuo di 110.000 euro. Una rete estesa di ciclovie frutterebbe 2 miliardi di euro all'anno all'Italia. Sono i numeri emersi stamani a un webinar sul cicloturismo della Fiab, la federazione italiana delle associazioni ciclistiche.
    Il turismo in bici è ancora poco diffuso nel nostro paese, e praticato soprattutto da stranieri. Tuttavia è un settore in crescita, spinto anche dalla riscoperta della bicicletta durante i lockdown (+20% di ciclisti nel 2020 rispetto all'anno precedente). Il governo dall'anno scorso ha stanziato centinaia di milioni di euro per la mobilità ciclistica, fra decreti, legge di bilancio e Pnrr. Ora si tratta di spenderli. Cosa non facile: come ha messo in luce la Fiab, molte Regioni non hanno ancora usato i fondi per la ciclabilità già ottenuti.
    Fra i progetti allo studio in Italia, ci sono le 10 ciclovie nazionali (6.000 km che attraversano tutto il paese), la conversione in percorsi ciclabili delle ferrovie dismesse (1000 km già fatti, altri 4000 da fare), il progetto SIC2SIC dell'Ispra per collegare in bici le aree protette di Rete Natura 2000, quello di Federparchi per collegare i parchi italiani.
    "La bici può agevolare la corretta fruizione delle risorse paesaggistiche e naturali", ha fatto notare Dante Caserta del WWF. Carlo Cascione del tour operator ActiveItaly ha spiegato che il cicloturismo porta "la valorizzazione dei luoghi minori, un patrimonio lontano dai percorsi turistici di massa. Inoltre il turismo in bici si svolge in primavera e autunno, e permette di allungare la stagione". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA