Rinnovabili, in Italia -35% potenza installata nel 2020

Rapporto Politecnico Milano, crollo dell'eolico con -79%

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Nel settore delle energie rinnovabili, l'Italia non tiene il passo sostenuto dell'Europa: nel 2020 la potenza installata nel nostro Paese è diminuita del 35% mentre a livello globale il mercato delle rinnovabili è in grandissima espansione e l'Europa ha "festeggiato" l'anno scorso lo sfondamento di quota 650 GW di potenza complessivamente installata. A dirlo è il Renewable Energy Report 2021 redatto dall'Energy&Strategy Group della School of Management Politecnico di Milano.
    Il rapporto arrivato alla settima edizione precisa che "la nuova potenza da rinnovabili installata nel nostro Paese nel 2020 è stata di 784 MW, il 35,4% in meno (427 MW) rispetto al 2019, a causa soprattutto del calo dei nuovi impianti eolici, precipitati del 79% dai 413 MW del 2019 agli appena 85 MW del 2020. Come sempre, lo scorso anno è stato il fotovoltaico a guidare la classifica delle installazioni con 625 MW, mentre l'idroelettrico si è fermato a 66 MW e le biomasse a 8 MW".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA