F2i: nuovo agrofotovoltaico Ef Solare, non consuma terreno

Prototipo presentato a Scalea

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 25 NOV - EF Solare Italia, primo operatore di fotovoltaico in Italia controllato al 70% da F2i e partecipato al 30% da Crédit Agricole Assurances, ha presentato un nuovo modello di agro-fotovoltaico "a consumo di terreno nullo". Il prototipo, spiega una nota, è stato presentato nel corso di un convegno a Scalea. Il nuovo modello è composto da strutture ad inseguimento solare che sono infisse al suolo senza l'utilizzo di fondazioni in cemento, aspetto che garantisce la completa reversibilità dell'installazione. L'impianto è elevato da terra a circa 3 metri di altezza e ha file distanziate per consentire l'attività agricola e fotovoltaica, garantendo la luce diretta e luce diffusa. Le strutture sono integrate con gli impianti di nebulizzazione e fertirrigazione programmabili e gestibili da remoto. Questa nuova configurazione sviluppata da EF Solare -si legge nella nota- consente dunque una coltivazione pressoché totale delle aree coinvolte. "Il nostro obiettivo è produrre energia pulita valorizzando il suolo agricolo, per farlo è fondamentale creare un dialogo costruttivo con le comunità locali e le istituzioni lavorando insieme nel rispetto del territorio per poter salvaguardare l'ambiente e la biodiversità", ha spiegato Andrea Ghiselli, CEO di EF Solare.
    In Calabria, grazie a questa sinergia, abbiamo creato nuovi posti di lavoro, produciamo energia pulita e contribuiamo al mantenimento di una tradizione millenaria legata alla coltivazione del cedro, innovandola e rendendola sostenibile".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA