Volkswagen, traghetti green con biofuel da scarti alimentari

Trasportate 250mila auto risparmiando in un anno 52mila ton CO2

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Cinquantaduemila tonnellate in meno immesse nell'atmosfera ogni anno: questo risultato è stato ottenuto dal Gruppo Volkswagen per ridurre l'impatto della filiera produttiva intervenendo sul sistema di trasporto delle auto via nave all'interno dell'Europa.
    Affidandosi a carburante MR1-100 a base di olio vegetale esausto (proveniente dalle industrie alimentari e della ristorazione) la Casa di Wolfsburg è intervenuta sulle grandi navi traghetto - con capacità di 3.500 veicoli a viaggio - rendendo molto più 'verdi' le consegne di 250mila auto, tra i porti di Emden in Grmania, Setubal in Portogallo, Santander in Spagna e Dublino in Irlanda.
    Volkswagen è la prima Casa automobilistica a utilizzare questo perfezionato biocarburante (simile all'E10 impiegato per le auto) nelle sue navi per alcune rotte marittime europee. "In questo modo - ha detto Thomas Zernechel, responsabile della logistica del Gruppo Volkswagen - sfruttiamo i vecchi oli a un successivo utilizzo rispettoso del clima. Con l'85% in meno di emissioni di CO2 rispetto ai combustibili fossili convenzionali, il contributo alla protezione del clima è enorme". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA