Ricerca: nuova proroga bandi agroalimentare area Med

Per domande fondi prima scadenze spostate a maggio

Redazione ANSA SIENA

(ANSA) - SIENA, 1 APR - Nuova proroga, a causa dell'emergenza causata dall'epidemia di Coronavirus, per le scadenze per la presentazione delle domande per i bandi della Fondazione Prima (Partnership on research and innovation in the Mediterranean area): slittano al 6 maggio per la sezione 1 e al 13 maggio per la sezione 2. Sono 70 milioni di euro in totale le risorse messa a disposizione per il 2020 dal programma euromediterraneo Prima, per sostenere progetti di ricerca e innovazione sui sistemi agroalimentari sostenibili e la gestione delle risorse idriche nel bacino del Mediterraneo.
    Il programma, al suo terzo anno di attuazione, ha un budget di 500 milioni su 7 anni ed è promosso e finanziato congiuntamente dalla Commissione Europea e da 19 Paesi dell'area Euro-Med, 11 membri dell'Ue (Cipro, Croazia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lussemburgo, Malta, Portogallo, Slovenia, Spagna) e 8 non-Eu (Algeria, Egitto, Giordania, Israele, Libano, Marocco, Tunisia, Turchia). Le regole di partecipazione sono quelle di Horizon 2020 con la particolarità che potranno partecipare almeno tre soggetti privati o pubblici, dotati di personalità giuridica e stabiliti ciascuno in diversi Paesi partecipanti a Prima. Di questi Paesi, almeno uno dev'essere stabilito in un Paese della sponda sud tra gli 8 non-Ee aderenti a Prima.
    In conseguenza della proroga delle scadenze, sarà estesa la possibilità di colloqui online con esperti di progettazione europea a supporto della candidatura dei progetti. Le attività di tutoring sono organizzate dal ministero Università e ricerca insieme al Segretariato italiano di Prima che ha sede al Santa Chiara Lab dell'Università di Siena.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA