Giovani: ripartono Erasmus+ ed Esc, approvati 290 progetti

De Maio, aumentano le proposte, è la resilienza dopo il lockdown

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - La pandemia non ha fermato la voglia dei ragazzi di partire e mettersi alla prova . L'Agenzia Nazionale per i Giovani ha registrato un aumento delle candidature di progetti per i programmi europei Erasmus+: Gioventù e Corpo Europeo di Solidarietà Esc, nel secondo round 2020. I progetti finanziati saranno 290 per una somma complessiva di 8 milioni di euro e coinvolgeranno 8553 ragazzi under30.
    Per il programma Erasmus+ sono stati impegnati 2.854.206,00 euro per 140 progetti (quelli presentati erano 514). I ragazzi che vi parteciperanno sono 7.262, dei quali 400 con bisogni speciali e 2574 con minori opportunità.
    Al centro della maggior parte dei progetti ci sono: partecipazione giovanile (14%), inclusione ed equità (12%), creatività e cultura (9%), ambiente e cambiamento climatico (7%), cittadinanza responsabile e partecipazione civica (6%), e cittadinanza europea (6%). Dal punto di vista geografico il 46% dei progetti approvati si svolgerà nel Sud e nelle isole, il 32% nel Nord e il 21% nel Centro Italia.
    Per il Corpo Europeo di Solidarietà, invece, verranno impegnati 5.156.005,56 euro che andranno ai 150 progetti approvati, sui 230 ricevuti, divisi tra azioni di volontariato, partenariati, tirocinio e lavoro, e solidarietà che coinvolgeranno 1291 ragazzi.
    "In occasione della pandemia il numero delle proposte progettuali pervenute e' fortemente aumentato rispetto al trend delle scadenze precedenti. Tutto ciò sta a significare che il lockdown è stato vissuto con resilienza e la necessita' di un ritorno alla normalità, nonostante il Covid abbia avuto un impatto in termini psicologici, occupazionali e sociali estremante rilevante", commenta il direttore generale dell'Agenzia Nazionale per i Giovani, Domenico De Maio. La prossima scadenze 2020 per presentare progetti Erasmus+ ed ESC e' l'1 ottobre. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA