Diritti e ambiente, dagli adolescenti un manifesto postCovid

Unicef, ecco "The future we want", agenda per la rinascita

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 08 LUG - Dalla scuola alla salute, dal digitale all'ambiente. Gli adolescenti stilano il decalogo per la rinascita post-covid, iniziativa promossa da Unicef che ha raccolto le opinioni di quasi 2.000 adolescenti. Ecco i punti cardine del documento, dal titolo "The future we want".
    1. "Immaginiamo un futuro più attento ai bisogni e alle aspirazioni di tutti e vorremmo partecipare attivamente alla sua costruzione".
    2. "Vorremmo avere più tempo per coltivare le relazioni familiari e con le persone a cui teniamo. Chiediamo più opportunità di dialogo e maggiore bilanciamento dei tempi vita-scuola-lavoro".
    3. "Vorremmo più eventi e luoghi di ritrovo per vivere i nostri amici e le nostre comunità, ma anche più tempo da dedicare agli altri per costruire una società più giusta ed equa".
    4. "Diciamo no alla discriminazione e all'hate speech! Superiamo le disparità legate all'origine, alla disabilità e al genere e supportiamo chi vive situazioni di particolare vulnerabilità".
    5. "Diciamo no alla violenza domestica, abbiamo tutti lo stesso diritto di vivere in un posto sicuro! Abbiamo bisogno di più formazione a scuola su questi temi e più servizi di ascolto e supporto".
    6. "Abbiamo tutti uguale diritto all'istruzione, torniamo a scuola ma riconosceteci la possibilità di partecipare! Coinvolgeteci nella definizione del calendario scolastico e garantite classi di recupero per gli studenti con difficoltà di apprendimento. Abbiamo bisogno di più borse di studio e di un'integrazione del bonus cultura per chi si trova in difficoltà economiche".
    7. "Le attività extra-curriculari sono importanti per noi.
    Sconti e bonus dovrebbero essere estesi all'ambito socio-ricreativo. Campus sportivi e artistici dovrebbero essere gratuiti e aperti a tutti, ma soprattutto per chi ha problemi economici".
    8. "Il sistema sanitario pubblico, gratuito e accessibile per tutti, è una garanzia, difendiamolo! Agiamo sulla prevenzione per assicurare il benessere di tutti: mantenendo stili di vita salutari, promuovendoli nelle scuole e prestando attenzione alle interrelazioni tra salute e ambiente".
    9. "Prendiamoci cura dell'ambiente diminuendo i consumi e gestendo lo smaltimento dei rifiuti. Ognuno di noi può contribuire al benessere del nostro pianeta! Tante piccole azioni sono sufficienti a ridurre l'impatto del cambiamento climatico sull'ambiente e sulle persone".
    10. "Siamo nativi digitali. Per avere tutti uguali possibilità di accesso alle informazioni e ai servizi chiediamo più investimenti per ridurre il digital divide ma niente sostituisce per noi le relazioni umane". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA