Trasporti: Grimaldi, continuiamo a promuovere la sostenibilità

Ieri a Manduria a masseria Li Reni appuntamento con Alis on tour

Redazione ANSA BARI

(ANSA) - BARI, 06 LUG - "Continueremo ad impegnarci fortemente nella costante promozione del trasporto sostenibile e auspichiamo la riproposizione ed il potenziamento di quelle misure incentivanti fondamentali per continuare a favorire il decongestionamento stradale, la riduzione del tasso di incidentalità e delle emissioni inquinanti, scongiurando il serio rischio di un massiccio e preoccupante ritorno di milioni di mezzi pesanti sulle nostre autostrade". E' quanto ha dichiarato ieri a masseria Li Reni a Manduria (Taranto) Guido Grimaldi, presidente di Alis (Associazione logistica dell'intermodalità sostenibile) nel corso di un incontro sull'importanza strategica del trasporto e della logistica in Italia. Si tratta di un'iniziativa che rientra nell' 'Alis on tour', una rassegna organizzata dalla stessa associazione.
    All'evento sono intervenuti, tra gli altri, il viceministro alle Infrastrutture Alessandro Morelli; l'ad del Gruppo Grimaldi e Presidente Globale ICS, Emanuele Grimaldi; e il vicepresidente di Alis Marcello Di Caterina.
    Morelli ha chiarito la sua posizione in merito agli incentivi per l'intermodalità Marebonus e Ferrobonus: "Ha ragione il ministro Enrico Giovannini - ha detto - nel senso però che Marebonus e Ferrobonus non devono essere più bonus ma delle realtà inserite nell'ordinamento, devono avere una dotazione definitiva, questo è l'auspicio che noi abbiamo". Sulla difficoltà nel trovare lavoratori nel settore logistico, Di Caterina ha detto che "le nostre aziende hanno difficoltà a trovare autisti, marittimi, addirittura medici di bordo. C'è probabilmente una scarsa attenzione a una politica di formazione di queste figure, che stimoli i giovani a credere in questo lavoro". "Ritengo che rispetto al tema del Marebonus - ha affermato Grimaldi - si debbano fare i conti per capire quanto queste misure convengano all'Italia. Il nostro gruppo da solo trasporta 1,5 milioni e mezzo di trailer. Se non venissero trasportati in nave, ogni passaggio costerebbe almeno 300 euro in media in più, pari a 500 milioni di euro. Se sommiamo quanto trasportano gli altri armatori arriviamo ad un risparmio globale di 1 miliardo all'anno in termini di minori costi economici".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA