Carrefour: nuovi obiettivi indice responsabilità sociale Csr

E per la transizione alimentare

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 19 APR - Tre anni dopo aver creato il suo indice di Csr (di responsabilità sociale) e transizione alimentare, Carrefour sta alzando i suoi obiettivi e ponendone di nuovi. D'ora in poi, sarà incorporato nella remunerazione variabile di tutti i dipendenti delle entità del gruppo, nonché nella remunerazione dei country manager integrati.
    L'indice in questione copre quattro aree: approvvigionamento responsabile dei prodotti, attività di negozio e logistica, percezione e soddisfazione del cliente e impegno nei confronti della propria forza lavoro. Nel 2020 l'indice Csr e transizione alimentare ha raggiunto un punteggio del 115% (114% nel 2019), il che significa che ha superato l'obiettivo iniziale del 15%.
    Carrefour sta ora aumentando i suoi obiettivi per molte di queste aree in modo da confermare e rafforzare il suo impegno per una pesca sostenibile, combattere la deforestazione, promuovere la nutrizione e la salute, nonché i prodotti locali e ridurre l'uso di imballaggi. Allo stesso tempo sta fissando nuovi obiettivi per ridurre l'impronta di carbonio dei prodotti che vende, promuovere il benessere degli animali, l'impegno dei suoi fornitori a marchio nazionale, la diversità e l'impegno dei suoi dipendenti. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA