Banche: Prometeia, rischio climatico è sotto controllo

Istituti esposti in settori e attività con minori emissioni

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 16 FEB - I rischi legati alla transizione energetica per il settore finanziario italiano sono "sotto controllo". Lo si legge in uno studio diffuso da Prometeia sul rischio climatico delle istituzioni finanziarie italiane. In particolare, secondo gli analisti di Prometeia, "le istituzioni finanziarie italiane sono esposte su settori a basse emissioni".
    "Il portafoglio dei crediti delle banche italiane - spiegano - non pare sovresposto nelle attività più inquinanti come l'agricoltura, l'elettricità e il gas, la gestione idrica e dei rifiuti e i trasporti". Gli Istituti di credito sono invece più esposti in settori che "hanno un rischio di credito relativamente basso" legato alle questioni ambientali. Tra questi "il commercio all'ingrosso e al dettaglio, le costruzioni, l'immobiliare, che tendono ad avere basse emissioni, e la manifattura". Quest'ultimo in particolare è il "principale settore d'investimento". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA