Finanza sostenibile: Verona (Bocconi), ritorna alle origini

La teoria c'è già, servono parametri per dimostrare i risultati

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - L'idea che le aziende non sono nate per il profitto ma hanno una finalità molto più complessa, di lungo termine, non è qualcosa di nuovo, ma un "ritorno alle origini", secondo il rettore dell'Università Bocconi, Gianmario Verona. "Il vero tema che la finanza degli ultimi 30 anni si è completamente dimenticata di quest'idea con Milton Friedman", dice Verona al Milano Green Forum.
    "Noi da 20 anni abbiamo un centro di ricerca in Bocconi su queste tematiche: da 20 anni stiamo tornando all'idea che le aziende non sono nate per il profitto ma sono nate per servire a una serie di portatori di interessi", spiega il rettore citando la teoria dello stakeholder value.
    "Oggi finalmente siamo tornati alle origini e la teoria c'è già, quello che manca e la sfida del futuro è riuscire ad avere dei parametri che ci aiutino ancora di più a dimostrare come si riesca a crescere organicamente", aggiunge Verona. "La stakeholder theory - spiega - deve essere portata a un altro livello, non solo dichiarata ma operazionalizzata con le azioni che si mettono in campo". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA