Consob: in quotate più sostenibilità e donne ai vertici

Genovese, Ma ancora pochi bilanci Esg, proprietà concentrate

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 2 MAR - Aumenta l'attenzione per la sostenibilità ed è ai massimi la presenza di donne negli organi sociali delle imprese quotate italiane, raggiungendo rispettivamente il 36% e il 39% degli incarichi di amministrazione e di controllo. Emerge dal rapporto Consob sulla corporate governance delle quotate per il 2019. Gli assetti proprietari si confermano concentrati e rimane ancora marginale la maggiorazione del diritto di voto, con particolare riferimento alle società che hanno emesso azioni a voto multiplo e previsto le cosiddette loyalty share. In linea con gli anni precedenti la partecipazione degli azionisti alle assemblee delle 100 società quotate a più elevata capitalizzazione, che è stata in media il 21% del capitale sociale.
    Quanto alla sostenibilità, nel 2018 hanno pubblicato la dichiarazione delle informazioni di carattere non finanziario 151 società italiane con azioni ordinarie quotate sul mercato Mta, a dimostrazione di una maggiore attenzione ai fattori Esg (Environment, Social, Governance). "Le Dnf (dichiarazioni non finanziarie) in Italia sono state 208 nel 2019, quindi non sono cresciute rispetto al 2018, quando erano state 210. L'ha evidenziato la commissaria Consob Anna Genovese, coordinatrice del rapporto sulla corporate governance, spiegando che l'organismo di vigilanza intende "avviare nelle prossime settimane contatti con l'industria per rilevare dati e informazioni". "L'unico incremento - ha affermato - si è registrato sui Dnf volontari e resta estremamente basso il numero delle società che hanno pubblicato una Dnf: meno dell'1%.
    Fra le società quotate, è pari a circa il 65% del totale, quindi un terzo non lo produce. Il dato della scarsa propensione delle imprese italiane a redigerla volontariamente è significativo. La rilevanza che dichiarazioni contenenti informazioni Esg (Environment, social, governance) possono avere prescinde però dalle dimensioni dell'impresa. Emerge quindi che la rilevanza di questi temi è sottostimata".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA