Nel Parmense nuovo polmone verde, nasce il Bosco del Molino

Inaugurato da Agugiaro Figna, assorbirà 220 tonnellate di CO2

Redazione ANSA PARMA

(ANSA) - PARMA, 21 NOV - Si chiamerà il Bosco del Molino e sarà un polmone verde di 18mila alberi per una estensione di 13 ettari. È stato inaugurato oggi in occasione della IX Giornata nazionale degli alberi dalla storica azienda Agugiaro & Figna Molini nel territorio di Collecchio, in provincia di Parma. Il bosco, fra arbusti ed essenze officinali, permetterà l'assorbimento fino a 220 tonnellate all'anno di CO2, compensando le emissioni totali degli impianti dell'azienda di trasformazione del grano delle quattro sedi di Collecchio, Curtarolo, Magione e Rivolta d'Adda.
    Il bosco è nato dalla collaborazione fra il Consorzio interuniversitario nazionale scienze ambientali (Cinsa) e l'azienda molitoria. Per la sua progettazione, a cui ha partecipato l'architetto Lisa di Marco, sono state utilizzate tecniche innovative per l'Italia, nate e applicate negli Stati Uniti, con l'obiettivo di arrivare a una conoscenza scientifica dettagliata del terreno. Sono state poi utilizzate strategie derivanti dall'agricoltura di precisione per migliorare la produttività del suolo e, nel contempo, proteggere l'ambiente.
    Il Bosco del Molino sarà parte integrante della vita aziendale dei dipendenti di Agugiaro & Figna dello stabilimento di Collecchio ma sarà anche a disposizione degli alunni delle scuole dell'Emilia-Romagna per affrontare i temi dell'educazione ambientale, del rispetto e della conoscenza dell'ecosistema.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA