Responsabilità editoriale di ASviS

Alle fonti della sostenibilità

Iniziative e notizie sugli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

ASviS

Rinviati i termini per il Concorso Miur - ASviS. Data la grande partecipazione riscossa per l'edizione 2020, si annuncia che il Concorso promosso dal Miur e dall'ASviS "Facciamo 17 Goal. Trasformare il nostro mondo: Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile” non sarà cancellato, ma riprogrammato. Il Ministero ha inviato in questi giorni una nota ai partecipanti segnalando che i termini di scadenza di inoltro degli elaborati sono aggiornati a data da definirsi in relazione alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica e conseguente calendarizzazione degli adempimenti conclusivi del corrente anno scolastico.

Terza edizione del master Maris di II livello in "Rendicontazione, innovazione, sostenibilità". Il master fornisce una formazione di alto livello sui temi dello sviluppo sostenibile, innovazione, responsabilità sociale, rendicontazione non finanziaria. Il bando per l'iscrizione scade il 15 aprile.

Prosegue la campagna del ministero dell’Ambiente #Ambienteincasa: tra le nuove iniziative la piattaforma web “EducazioneDigitale.it/mattm” dedicata al mondo della scuola e degli educatori, nata come strumento formativo nell’ambito di un progetto pilota di alternanza scuola-lavoro con il liceo Virgilio di Roma.

Oxfam: mezzo miliardo di persone a rischio povertà estrema. Questi i dati lanciati dal rapporto “Dignity, not destitution”, che denuncia come la contrazione dei consumi e redditi rischi di ridurre in povertà il 6-8% della popolazione mondiale. Per alcune regioni si tornerebbe ai livelli di 30 anni fa.

#LiberaPuoi, campagna per donne vittime di violenza domestica. Grazie a questa nuova iniziativa del dipartimento delle Pari opportunità, le farmacie presenti sul territorio nazionale riceveranno materiale informativo che consentirà alle donne di accedere a indicazioni utili per prevenire e affrontare eventuali situazioni di violenza o stalking.

Mattarella: “Tanti lutti e sofferenze hanno reso ancor più evidente il valore della salute”. In occasione del settantesimo anniversario della Giornata mondiale della salute il capo dello Stato ha ribadito la “componente essenziale del diritto alla vita, presidio da preservare e rafforzare nella solidarietà tra i popoli, gli Stati, i continenti. È proprio la valenza universale del diritto alla salute che ci chiama a un impegno, a una corresponsabilità di carattere globale”. 

L’associazione Chiave di svolta lancia il progetto “Dire fare cambiare”, che propone di centralizzare il ruolo della cultura, come bene comune e diritto di ognuno, elemento fondamentale per il rilancio del Paese. La prima iniziativa del progetto è il “Manifesto per la cultura, bene comune e sostenibile”.

Aperte le iscrizioni per la “Critical infrastructure resilience summer school”, corso promosso dalla Venice international university in collaborazione con l’università di Tor Vergata. La summer school offre un approccio scientifico, unito a casi di studio ed esercitazioni pratiche, per sviluppare soluzioni di resilienza di fronte alle problematiche globali presenti e future.

Slow food lancia l’iniziativa 25 aprile 2020 #iorestolibera #iorestolibero, per riunirsi virtualmente in occasione dell’anniversario della Liberazione d’Italia e organizzare una raccolta fondi per la Caritas italiana e Croce rossa italiana, fornendo un aiuto a quanti non hanno un tetto o un pasto garantito.

L’Italia entra nella coalizione europea per le competenze e le professioni digitali. La coalizione è stata formata dalla Commissione europea per rispondere al bisogno sempre crescente di competenze digitali, in modo che gli Stati membri lavorino insieme per migliorare le conoscenze dei cittadini a livello nazionale, regionale o locale.

Lanciato il bando per il primo “Sustainability expert community of the Visegrad group”, corso per formare un team composto da giovani professionisti e ricercatori esperti di sostenibilità, che lavorino nei Paesi del gruppo di Visegrád (Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria), per portare questi Stati sulla strada dello sviluppo sostenibile. Il bando scade il 25 aprile.

Cei, il messaggio dei vescovi per il primo maggio: costruire un'economia diversa, “per ridare forza al lavoro dobbiamo curare la ferita dei nostri divari territoriali. Non esiste una sola Italia del lavoro, ma “diverse Italie”, con regioni e zone vicine alla piena occupazione e altre dove il lavoro manca e costringe molti a migrare”.

Pubblicato uno studio su Nature sull’evoluzione del buco nell’ozono. Lo strato di ozono atmosferico si sta riducendo, in seguito alla messa in atto degli accordi siglati a Montreal nel 1987.  Si attestano modifiche nella circolazione atmosferica, in particolare nell’emisfero australe.

Appello ai presidenti delle Commissioni permanenti della Camera dei Deputati e del Senato, da parte di numerose organizzazioni impegnate nello sviluppo sostenibile. “Chiediamo che le Commissioni parlamentari riprendano i lavori, anche ricorrendo ad attività in remoto. Il Paese deve ripartire realizzando la sostenibilità enunciata nei programmi dei governi nazionale ed Europeo (il Green deal), mettendo al primo posto la salute ambientale e umana”.

L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse) ha elaborato il Country policy tracker, uno strumento per conoscere le azioni intraprese dai singoli Paesi per contenere il Coronavirus, così come gli strumenti adottati per aiutare persone, imprese ed economie a ripartire.

L’Organizzazione internazionale del lavoro stima che l’attuale crisi sanitaria ridurrà il numero di ore lavorate nel mondo del 6,7% nel secondo trimestre del 2020, corrispondenti all’impiego di 195 milioni di lavoratori a tempo pieno. Importanti riduzioni sono previste per gli Stati arabi (cinque milioni di lavoratori), Europa (12 milioni), Asia e Pacifico (125 milioni).

Lanciato lo European plastic pact, prima intesa regionale ad aderire al Plastic pact, network di iniziative nazionali e internazionali che lavorano per un’economia circolare di riutilizzo della plastica. Questo patto riunisce Governi e imprese presenti all’interno dello Spazio economico europeo (See) per lavorare a una visione comune, in modo che le materie plastiche non diventino rifiuti o inquinamento.

L’Ue dovrebbe affrontare la crisi da Coronavirus con un approccio sistemico. Il portavoce dell’ASviS Enrico Giovannini in un intervento sul giornale online Lavoce.info parla della necessità di ricostituzione della quantità di capitale economico, umano e sociale preesistente, “un impegno nello spirito del Trattato di Lisbona”.

How to achieve the SDGs through local action”. L’università Bocconi indice una call for paper per ricerche che si concentrino sullo sviluppo di politiche locali all’interno del goal 11 (Città e comunità sostenibili) per un’implementazione urbana dell’Agenda 2030.

Il Volontariato internazionale per lo sviluppo (Vis) organizza una serie di web talk e corsi per il programma resto@ttivo. Tra questi:

Progettare l'educazione alla cittadinanza globale”: corso online riconosciuto dal Miur sugli strumenti da fornire a educatori, insegnanti, volontari per incrementare la sensibilità ad una società più equa e inclusiva;
Environment and climate change”: percorso formativo per acquisire una formazione verticale sul tema dell'ambiente nella cooperazione internazionale;
Educare ai diritti umani”: ciclo di lezioni sulla storia, evoluzione e attualità dei diritti umani, unite a strumenti operativi, tecniche educative e psicopedagogiche di educazione ai diritti umani.

Nasce una piattaforma gratuita per aiutare i Comuni a distribuire i buoni spesa ai cittadini bisognosi. Il governo ha destinato 4,7 miliardi ai Comuni per sostenere le persone in difficoltà a seguito del Coronavirus, e il Gruppo cooperativo Cgm mette a disposizione la propria piattaforma digitale per distribuire i buoni.

Il Global fund, organizzazione globale che fornisce sovvenzioni per la lotta all’Aids, tubercolosi, malaria, annuncia nuove linee guida che consentano ai Paesi di utilizzare fino al 5% del finanziamenti per contrastare Covid-19, mitigando le ripercussioni della pandemia sui programmi di lotta contro l’Aids, tubercolosi e malaria. Nel sito del Fondo globale è stata attivata una sezione con aggiornamenti sulla pandemia.

Unaids, programma delle Nazioni unite per accelerare e coordinare l’azione globale contro l’Aids, ha pubblicato il documento “Rights in the time of Covid-19”, che esorta a non dimenticarsi dei diritti umani all’interno delle strategie messe in atto per contrastare la pandemia.

Pubblicato il documento “Statement on Covid-19: ethical considerations from a global perspective” dichiarazione congiunta del Comitato internazionale di bioetica (Ibc) dell'Unesco e la Commissione mondiale sull'etica della conoscenza e della tecnologia scientifica (Comest) sull’importanza della condivisione di conoscenze tecniche e scientifiche in questo momento di crisi.

La Bbc ha lanciato Bitesize Daily, nuovo servizio educativo che si rivolge ad alunni e studenti in lockdown, mettendo a disposizione video, podcast, quiz, lezioni.

Unctad: un documento approfondisce le conseguenze di genere delle misure Covid-19. “Le risposte devono includere anche l’uguaglianza di genere. Le donne sono più vulnerabili agli shock economici degli uomini, specialmente nei lavori part-time”.

Online la demo dell’app “Linked SDGs”, che estrae automaticamente i concetti chiave relativi allo sviluppo sostenibile dai documenti di testo e li collega agli obiettivi e indicatori di sviluppo sostenibile più rilevanti. La demo è disponibile nelle sei lingue ufficiali delle Nazioni unite.

Hiv, universal health coverage, and the future of the global health architecture”. Questo il titolo del paper redatto da StopAids, Aidsfonds, Civil society sustainability network e Frontline aids per riflettere su come rimodulare l’architettura della salute globale.

 

a cura di Flavio Natale ed Elita Viola

Responsabilità editoriale e i contenuti sono a cura di ASviS

Archiviato in


Modifica consenso Cookie