ASviS

Responsabilità editoriale di ASviS

L'Agenda da sabato 18 a venerdì 24 gennaio

Scopri i prossimi appuntamenti sullo sviluppo sostenibile.

ASviS

21 gennaio

Mus.e e Murate art district in collaborazione con l’ufficio Unesco del comune di Firenze e i Musei civici fiorentini propongono a Firenze ai dirigenti scolastici e agli insegnanti "Musei e cultura per uno sviluppo sostenibile": due corsi gratuiti di aggiornamento e formazione sui temi dell'Agenda 2030 e in particolare sul ruolo che la cultura e l’educazione possono giocare nella sfida per il futuro. Interviene all'evento Martina Alemanno del Segretariato dell'ASviS.

Fondazione per la Sussidiarietà e Società Umanitaria inaugurano a Milano la seconda edizione della scuola di formazione politica "Conoscere per decidere" con un incontro incentrato sul tema della democrazia dal titolo "Re-imparare la democrazia". In particolare, la riflessione ruoterà sui principi su cui si basa la democrazia, che sembrano in crisi e vengono ora messi in discussione.

Il World economic forum organizza a Davos dal 21 al 24 gennaio il proprio meeting annuale per riflettere quest’anno sul tema “stakeholder per un mondo sostenibile e unito” e supportare Governi e istituzioni internazionali nel monitoraggio dei progressi verso l’Accordo di Parigi e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

22 gennaio

Il Politecnico di Torino inaugura l’anno accademico 2019/2020 con un incontro sul ruolo di propulsione sociale che le università sono oggi chiamate a compiere come promotori di innovazione e sviluppo sostenibile. Enrico Giovannini terrà una lectio magistralis sullo sviluppo sostenibile come nuovo paradigma per l’economia e la società.

Verrà presentato a Ferrara il volume “Per un futuro sostenibile” di Pierluigi Stefanini e Enrico Giovannini, presidente e portavoce dell’ASviS, e a cura di Fabrizio Ricci. L'incontro sarà un'occasione di confronto con i due autori sul concetto di sostenibilità che diventa la chiave di volta per ripensare le direttrici dello sviluppo per evitare il collasso.

Isola Ursa 2020 – La cultura della sostenibilità ambientale è uno spazio volto alla sensibilizzazione di studenti, insegnanti, comunicatori e professionisti sui cambiamenti climatici e sulla sostenibilità ambientale. L’evento, patrocinato dal ministero dell’Ambiente, si terrà a Bolzano dal 22 al 25 gennaio e mira a diffondere la consapevolezza di un cambiamento verso stili di vita sostenibili.

23 gennaio

La Rete per le politiche locali del cibo organizza a Napoli il 23 e 24 gennaio il terzo incontro nazionale per fare il punto sullo stato dell’arte delle iniziative avviate nei territori e avanzare nuove proposte. L’evento, dal titolo “Tra analisi e progetti: verso politiche locali del cibo in Italia”, sarà un’occasione di confronto alla luce dei contributi pervenuti entro il 7 gennaio, data di scadenza della call for abstracts.

La coalizione #CambiamoAgricoltura organizza a Roma “Pac post 2020: verso il piano strategico nazionale”, un momento di confronto tra tutte le parti che dovranno contribuire nei prossimi mesi alla definizione del piano strategico nazionale della futura Politica agricola comune (Pac) nel nostro Paese.

24 gennaio

Il Centro nazionale di studi per le politiche urbane - Urban@it presenta a Bologna il quinto rapporto sulle città con un focus sulle politiche urbane per le periferie. La prima parte dell’evento sarà dedicata ad una tavola rotonda di discussione sul rapporto tra diversi attori istituzionali.

Erfap Lazio, in collaborazione con l’ASviS, organizza a Roma il convegno finale del progetto europeo Sudego “I giovani cittadini possono migliorare il futuro di tutti”. I partner del progetto hanno messo a punto alcuni strumenti offerti oggi alla comunità scolastica per spiegare quanto è stato fatto in questi anni rispetto all’Agenda 2030 e quanto rimane da fare. Interverranno per l’ASviS Rosanna Oliva de Conciliis, coordinatrice del Gdl 5, Martina Alemanno e Giulia D’Agata dell’area educazione.

Fondazione Symbola presenta ad Assisi il Manifesto "Un'economia a misura d'uomo contro la crisi climatica”. L’iniziativa mira a sensibilizzare coscienze e a riunire interessi per trasformare la catastrofe climatica in opportunità per un’economia sostenibile che sappia coniugare coesione sociale, qualità e bellezza dei territori. Il manifesto chiama a raccolta grandi imprenditori, cittadini, economisti, e amministratori locali per sancire la nuova alleanza.

Responsabilità editoriale e i contenuti sono a cura di ASviS

Archiviato in


Modifica consenso Cookie