ANSAcom
ANSAcom

Per Basf in Italia nel 2021 vendite oltre i 2 miliardi euro

In crescita del 41,6 per cento. Il gruppo: 'Risultato storico'

ANSAcom

Un giro d’affari di oltre due miliardi di euro, con le vendite in Italia che nel 2021 hanno raggiunto quota 2,288 miliardi di euro, in crescita del 41,6 per cento rispetto all’anno precedente. Sono i dati della multinazionale chimica Basf che proprio nel 2021 ha celebrato 75 anni di presenza sul territorio italiano, dove è seconda in Europa per fatturato. Al risultato nel 2021, definito “storico” dal gruppo, hanno contribuito tutti i segmenti di business, da quello Chemicals cresciuto del 75,4 per cento rispetto al 2020, guidato soprattutto dal successo delle soluzioni per l’isolamento termico degli edifici, segmento fortemente trainato dagli incentivi governativi sul settore. Seguono i segmenti Surface Technologies (+ 71.3 per cento) e Materials (+46,9 per cento). Quest’ultimo ha registrato aumenti importanti nelle vendite di sistemi poliuretanici per l’industria calzaturiera e del legno arredo, simbolo del made in Italy. Lorenzo Bottinelli, amministratore delegato e vicepresidente di Basf Italia, ha commentato: “Le nostre soluzioni sostenibili hanno trainato la crescita di Basf Italia nel 2020 e continuano a sostenere i primi mesi del 2021. L’anno in corso si prospetta tuttavia più incerto del precedente a causa della crisi in Ucraina e le sue conseguenze sulla mancanza di materie prime. Come italiani ed europei ci auguriamo che questa crisi finisca al più presto, innanzitutto per le sue conseguenze umanitarie. Sul fronte della crisi energetica, siamo convinti che l’economia circolare possa essere una risorsa per fronteggiarla”. E ancora: “Basf da tempo lavora in questa direzione e continuerà a farlo, perché economia circolare e transizione energetica sono processi che non possiamo rimandare, che ci permettono di realizzare un sistema economico più sostenibile e meno esposto a crisi globali”.

In collaborazione con:
BASF

Archiviato in


Modifica consenso Cookie