Economia

Lagarde: 'Il 2023 sarà migliore' Ma la Bce non abbasserà i tassi

La presidente della Bce a Davos esprime ottimismo per il futuro e sottolinea che  "il mercato del lavoro non è mai stato così vivace come adesso" e questo succede "in modo omogeneo in tutta l'area euro"

Christine Lagarde, presidente della Bce

Redazione Ansa

"Le notizie sull'economia sono diventate "molto più positive" e probabilmente l'economia andrà incontro solo a una "piccola contrazione" nell'eurozona. Lo ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde al Forum economico internazionale di Davos. L'economista francese è sicura che il 2023 "non sarà brillante ma sarà comunque molto meglio di quanto si temesse". Inoltre, sottolinea, "il mercato del lavoro non è mai stato così vivace come adesso" e questo succede "in modo omogeneo in tutta l'area euro". 

La presidente della Bce però resta ferma sull'inflazione: "Nell'area euro è troppo alta e siamo determinati a riportala al 2% in modo tempestivo con tutte le misure necessarie". L'inflazione resta l'"obiettivo primario della Bce". La Bce manterrà la rotta sui tassi: terrà "la barra dritta fino a quando saremo entrati in territorio restrittivo abbastanza a lungo per riportare velocemente l'inflazione al 2%". 

Leggi l'articolo completo su ANSA.it