/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Turismo: Cna, ok dati Abruzzo, ma urge scatto su mercato estero

Turismo: Cna, ok dati Abruzzo, ma urge scatto su mercato estero

Associazione sollecita certezze su aeroporto

L'AQUILA, 06 giugno 2024, 20:31

Redazione ANSA

ANSACheck
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sul piano delle presenze turistiche nel 2023, il risultato dell'Abruzzo è confortante, ma serve accrescere la capacità della regione di farsi conoscere sui mercati esteri dove si registrano ancora le maggiori criticità. Secondo Cna Turismo Abruzzo il quadro tracciato dall'Istat nel recente report "L'andamento turistico in Italia: prime evidenze del 2023", "deve essere considerato un punto di partenza di grande valore, visto che è contrassegnato da oltre 1,7 milioni di arrivi e 6,5 milioni di presenze nei nostri esercizi ricettivi". Resta il nodo della provenienza dei visitatori, che mette l'Abruzzo agli ultimi posti della graduatoria nazionale tra regioni quanto agli ospiti stranieri, con l'85,6% di residenti in Italia e il 14,4% di non residenti.
    "Serve una maggiore attenzione alla presenza sui mercati esteri - aggiunge il responsabile di Cna Turismo Abruzzo Gabriele Marchese - Un segmento strategico decisivo su cui ancora stentiamo ad affermarci. Per questo occorre rafforzare la collaborazione tra Regione e operatori, per studiare insieme strategie, pacchetti e percorsi". Affinché questo salto di qualità possa effettivamente verificarsi, a detta di Cna, occorre contare pienamente sul ruolo che la più importante infrastruttura dedicata, l'aeroporto, può esercitare per attrarre e facilitare le presenze straniere: "Il calo di viaggiatori registrato tra gennaio e aprile nello scalo pescarese non è un segnale troppo confortante. Perché, se è vero che si tratta del risultato della cancellazione di due rotte interne, Torino e Milano Linate, è anche vero che soprattutto la seconda rappresenta un hub strategico per poter raggiungere l'Abruzzo anche dall'estero. In questo senso Cna, che nella storia della società di gestione, la Saga, è stata l'unica associazione d'impresa ad aver investito in anni recenti, auspica la ripresa di un dialogo fattivo che indichi tempi e modi di rilancio dei collegamenti".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza