Centro sperimentale cinematografia, si torna in aula

Nella sede Abruzzo riprende il corso di Reportage audiovisivo

(ANSA) - L'AQUILA, 01 FEB - Dopo aver sospeso le attività didattiche a ottobre 2020 per rispettare le norme anti contagio, la sede Abruzzo del Centro sperimentale di cinematografia all'Aquila riprende alcune attività in presenza del corso di Reportage audiovisivo da oggi, lunedì 1 febbraio.
    Gli allievi, in arrivo da varie regioni italiane, seguiranno lo svolgimento, in sicurezza, dei laboratori di Fotografia, Tecniche di ripresa, Fotografia cinematografica, Suono, Regia, Montaggio.
    Tra gli obiettivi della programmazione didattica del 2021 c'è la ricerca che gli studenti dovranno svolgere sul territorio abruzzese, il focus sarà dedicato alla montagna, individuando con gli allievi gli aspetti da approfondire: economici, turistici, di buone o cattive prassi. Gli strumenti di indagine saranno quelli dell'inchiesta sociale coniugati con i linguaggi espressivi della fotografia, del video, della radiofonia e del racconto scritto.
    Tra le novità di quest'anno che interessano anche la sede Abruzzo del Centro Sperimentale di cinematografia c'è l'accordo con Avid Technology Srl, rappresentante esclusivo dei prodotti Avid sul territorio nazionale, per l'attivazione del programma di formazione Avid Learning Partner (Alp) Academic, per il montaggio audio e video, rivolto alle istituzioni accademiche. I corsi di formazione saranno tenuti da istruttori qualificati, in possesso delle specializzazioni richieste da Avid, che permetteranno di rilasciare attestati di certificazione riconosciuti a livello internazionale. Questo è un prezioso valore aggiunto per gli allievi della Scuola che frequentano i corsi triennali equipollenti alla laurea. I corsi Avid si aggiungeranno a una didattica già molto ricca. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie