Covid-19, Asl Chieti presenta 'percorso scuola'

Appello Schael,rispettare misure prevenzione anche fuori da aule

(ANSA) - CHIETI, 24 SET - Un ''percorso scuola'' in cui sono codificate tutte le attività per la gestione di eventuali contagi da Coronavirus: lo ha attivato la Asl Lanciano Vasto Chieti che ai dirigenti scolastici ha inviato il protocollo operativo e i contatti della referente Covid-19 per la scuola, Donatella Belfatto (VIDEO intervista). E il prossimo 30 settembre incontro in streaming con la Direzione Asl. In tutte le scuole sarà diffuso un poster nel quale sono illustrati i passaggi da seguire in caso di sintomi Covid-19 accusati da operatore scolastico o alunno.
   Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa tenuta dal direttore generale dell'azienda sanitaria, Thomas Schael, presente il direttore del Dipartimento di Prevenzione, Giuseppe Torzi, sono stati diffusi i numeri relativi all'incidenza di persone positive al Coronavirus nel territorio della provincia di Chieti: a settembre 24,3 ogni 100.000 residenti; ad agosto 19,6, a luglio 6,5 e a giugno 3,7 su 100.000 residenti. Attualmente tra i minorenni risultano cinque positivi, mentre 53 sono in quarantena. "L'esperienza maturata in questi mesi ci porta a ritenere che il problema della scuola sia il dopo scuola - ha messo in evidenza il direttore generale della Asl Thomas Schael VIDEO - nel senso che la diffusione del contagio è certamente più difficile in un ambiente controllato, nel quale le precauzioni sono rispettate. Il pensiero, quindi, corre al momento della fine delle lezioni, quando bambini e ragazzi rientrano nel loro ambiente e la garanzia della correttezza dei comportamenti è lasciata alla responsabilità di ciascuno. Sappiamo che feste e vita comunitaria rappresentano un veicolo di trasmissione importante. Il timore, quindi, è che il virus possa essere portato a scuola, nel quale caso, però, siamo pronti a intervenire. Il nostro obiettivo, comunque, è garantire con una serrata attività di contact tracing di identificare e isolare subito eventuali casi positivi, così da consentire la prosecuzione delle attività didattiche. Mi appello perciò alle famiglie e agli stessi ragazzi, specie quelli prossimi alla maggiore età, affinché proteggano se stessi e la comunità scolastica, mantenendo fuori dalle aule lo stesso rigore nel rispettare le misure di prevenzione". La Asl nel frattempo ha prolungato l'apertura dei ''drive-in'' per l'esecuzione di tamponi: ad Atessa, dalle ore 8 alle 14, e a Ortona dalle ore 8 alle 16, dal lunedì al sabato fino al prossimo 30 ottobre, salvo ulteriore proroga. (ANSA).

Video intervista a Giuseppe Torzi

   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie