Consiglio Abruzzo:pdl contro soppressione 4 tribunali minori

Documento prevede accollo spese funzionamento.Inviato a Camere

(ANSA) - L'AQUILA, 15 SET - Il Consiglio regionale scende in campo a sostegno dei cosiddetti "Tribunali minori", la cui soppressione prevista dalla riforma, è stata prorogata al febbraio del 2022: l'Assemblea legislativa abruzzese ha approvato all'unanimità la proposta di progetto di legge da inviare alle Camere sulla "Nuova organizzazione dei tribunali ordinari e degli uffici del pubblico ministero". Il provvedimento mira a superare la soppressione dei cosiddetti "tribunali minori" che in Abruzzo sono Avezzano e Sulmona in provincia dell'Aquila e Vasto e Lanciano, in provincia di Chieti, che è stata licenziata dal Governo Monti: nel documento, presentato dalla Lega, viene previsto l'impegno "che le spese di gestione e manutenzione degli immobili e di retribuzione del personale di custodia e vigilanza delle strutture siano a carico del bilancio della Regione".
    La seduta, stamani, si era aperta con le risposte della Giunta alle interrogazioni e interpellanze dei Consiglieri regionali. Queste le tematiche affrontate: "Piano di ricollocamento occupazionale dei lavoratori ex - Intecs"; "Depuratori nel comune di Rapino"; "Situazione degli organi di Governo del Consorzio di bonifica interno Bacino Aterno e Sagittario"; "Mancata attuazione delle disposizioni in materia di Polizia Locale"; "Situazione presidio ospedaliero San Pio di Vasto"; "Mancata riapertura delle biblioteche regionali"; "Ritardi nell'approvvigionamento dei vaccini antinfluenzali". Il Consiglio regionale è attualmente sospeso per consentire ai Capigruppo di ascoltare le istanze delle lavoratrici e dei lavoratori degli appalti dei servizi mense, pulizia e assistenza agli alunni disabili delle scuole della Regione Abruzzo. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie