A Chieti striscioni per Salvini, fra 'meme' e Padania

Timide contestazioni per leader Lega in campagna elettorale

(ANSA) - CHIETI, 14 SET - Due striscioni e un cartellone, con frasi che prendono spunto da affermazioni dello stesso Salvini, una via di mezzo fra contestazione ed esercizio della memoria quello in scena questa mattina a Chieti di fronte al locale dove Matteo Salvini ha tenuto un incontro elettorale a sostegno del candidato sindaco del centrodestra Fabrizio Di Stefano. ''Il popolo è con lui, 'processate anche (i) me (me)'' era scritto su uno striscione, sull'altro ''Posso contestare? Ah, no?''. ''È un meme che gira nei social - spiega una ragazza - Siamo qui a contestare una persona che ha dimostrato di totalmente essere contraria ai diritti sanciti dalla comunità europea. L'altro è uno slogan che gira tra le pagine social di Salvini. E noi abbiamo scritto 'processate anche i meme' ovvero le vignette''.
    Il cartellone recitava ''Padania is not Italy''. "Lo disse Salvini e l'ha detto fino al 2019 - spiega l'autore - E' più che altro un esercizio di memoria, non una contestazione, sono parole e posizioni sue e quindi se 'Padania is not Italy', che cosa ci fa qui all'estero?''. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie