Scuola:azienda, 'tempi stretti, banchi non prima di ottobre'

Ditta abruzzese tra partecipanti gara, 'ancora nessuna risposta'

(ANSA) - VASTO, 18 AGO - "Abbiamo partecipato insieme ad Assodidattica, impegnandoci a consegnare tra ottobre e dicembre, in tre scaglioni, ma ad oggi non ho ancora alcuna comunicazione ufficiale per poter eventualmente avviare la produzione": così, interpellato dall'ANSA, Giancarlo Spadaccini parla della sua 'Auletrepuntozero' Srl con sede a Vasto, una delle aziende che hanno risposto alla gara indetta per la fornitura dei banchi monoposto dal Commissario Straordinario per l'emergenza Covid-19. Intanto l'Associazione nazionale presidi chiede di sapere con urgenza il calendario di consegna dei banchi. Il problema, però, è che, un'azienda come quella di Spadaccini non potrebbe consegnare nulla entro il 14 settembre, data fissata per l'inizio dell'anno scolastico. "Credo che questa sia l'ultima settimana utile per farci sapere se dobbiamo avviare la produzione" dice. L'azienda abruzzese lavora con materie prime di provenienza esclusivamente italiana, dall'acciaio al legno alla plastica. "Se anche un'impresa avesse la forza di produrre quanto richiesto non potrebbe trovare le materie prime ad agosto, quindi diventa impossibile consegnare tutti i banchi per metà settembre". Sulla base di quello che la Srl abruzzese ha proposto rispondendo alla gara, aggiunge Spadaccini, "potrebbe spettarci una piccola parte della fornitura. In tal caso siamo a disposizione, ma, ripeto, anche avviando la produzione domani potremmo cominciare a consegnare solo a ottobre e solo una parte". (ANSA).

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie